BIORIVITALIZZAZIONE

  • Seduta  € 80  ( ogni due settimane)
  • Seduta € 150 (frequenza mensile)

La medicina estetica offre la possibilità di trattare gli effetti dell’invecchiamento medio dei tessuti grazie all’acido ialuronico usato per biorivitalizzare i tessuti.

Con il passare degli anni la pelle si modifica perdendo elasticità, lucidità e morbidezza. Ciò è dovuto alla disidratazione degli strati superficiali della cute che causa uno svuotamento volumetrico degli strati stessi e una minore attività delle molecole in esso contenute. Tale processo è un evento naturale, che può comunque essere influenzato da abitudini di vita.

I trattamenti cosmetici superficiali aiutano solo in parte la pelle, poiché non riescono a penetrare in profondità e quindi ad agire direttamente nel punto di maggior necessità.

La medicina estetica offre la possibilità di trattare questi inestetismi andando ad agire direttamente sulla causa: iniettando acido ialuronico libero è possibile biorivitalizzare i tessuti.

L’acido ialuronico consente di ripristinare volumi, di reidratare profondamente, di rimettere in funzione i normali meccanismi di crescita e turnover della pelle, riattiva il metabolismo e la funzionalità dermica andando a contrastare l’effetto di degradazione del collagene.

La reidratazione consente inoltre di contrastare il processo d’invecchiamento 

Quanto dura l’effetto della biorivitalizzazione? Va detto che la durata dell’effetto della biorivitalizzazione, che non si mostra nell’immediato, non è riscontrabile dopo un solo trattamento, ma dopo una serie di sedute. Il risultato finale è di lunga durata.
Il trattamento è una procedura di medicina estetica che prevede una fase iniziale di “attacco” e poi una fase di “mantenimento”.
Dato che la biorivitalizzazione è in grado di mantenere o ringiovanire l’aspetto della pelle, la durata degli effetti post trattamento variano per diversi motivi:

  • da prodotto a prodotto;
  • in base alle zone trattate;
  • dal grado di invecchiamento della pelle (una pelle stressata dal sole o dalle lampade UV abbisogna di un trattamento intensivo);
  • da persona a persona.

Il protocollo ha il fine di fornire la partenza della rivitalizzazione dei tessuti e quindi prevede quattro trattamenti intervallati in 60 giorni, sempre in base alla situazione della pelle e alla propria risposta al trattamento. Tale protocollo andrebbe poi ripetuto a distanza di sei mesi per ottenere un risultato superlativo, tuttavia è possibile passare direttamente ai trattamenti di mantenimento.
Di solito già dopo la seconda iniezione sono visibili dei notevoli miglioramenti. Dopo la fine del protocollo si passa a una fase di mantenimento che è abbastanza soggettiva e prevede una o due iniezioni semestrali, che sono comunque concordate singolarmente in base alla risposta del trattamento iniziale.
Il protocollo medico consigliato prevede quattro trattamenti intervallati da due settimane ad eccezione dell’ultimo che viene praticato dopo un mese. Generalmente vengono consigliati uno o due trattamenti l’anno, ma sarà comunque il medico ad indicare la miglior via in termini di risultato e durata in base alle esigenze del/la paziente e alle sue condizioni mediche.
Quindi il risultato estetico della biorivitalizzazione non è definitivo, ma è possibile ripetere il trattamento periodicamente con sedute di mantenimento.